Ilsa S.p.A. - Via Quinta Strada 28 - 36071 - Arzignano (VI) - Tel. 0444-452020 - 0444-456864 - Partita IVA VR 00871990230

L’idrolisi enzimatica

Idrolisi-enzimaticaL’idrolisi consiste nella rottura di un legame chimico per effetto dell’acqua e può essere di tipo termico (con l’ausilio del solo calore), chimico (con l’aiuto di sostanze chimiche a temperature alte), enzimatico (con l’aiuto di enzimi tipicamente a temperature inferiori a 60°C) o misto (chimica e enzimatica).

Quando l’idrolisi è applicata ad una sostanza proteica parliamo di idrolisi proteica, che porta all’ottenimento di amminoacidi, peptidi e polipeptidi.

Oltre all’idrolisi termica, ILSA ha messo a punto negli anni un processo di idrolisi enzimatica applicato a materie prime di origine animale o vegetale. Questo tipo di idrolisi si caratterizza per l’attitudine a liberare peptidi e amminoacidi in forma prevalentemente levogira, biologicamente più attiva e utile per le piante.

La materia prima vegetale è dispersa in acqua all’interno di reattori del tipo TSR (Top Stirred Reactor) dotati di controllo di temperatura, peso e pH. E’ successivamente introdotto il pool enzimatico costituito da specifici enzimi proteolitici (che tagliano le proteine) e cellulosolitici (che scindono la cellulosa presente nelle biomasse e agevolano la rottura delle pareti cellulari di cui sono dotate le cellule vegetali).

La miscela di reazione così ottenuta è mantenuta in costante agitazione e portata alla temperatura più adatta, restando in queste condizioni per circa 12 ore. Terminata la reazione enzimatica, la sospensione liquida è avviata alle fasi di centrifugazione e filtrazione.

La frazione liquida è sottoposta ad evaporazione in un impianto di concentrazione sottovuoto a circolazione forzata e a triplice effetto, fino al raggiungimento della concentrazione desiderata. In quest’ultima fase avviene anche la disattivazione del pool enzimatico. Dopo una ulteriore filtrazione il prodotto, stabilizzato, limpido e privo di sostanze sedimentabili, è avviato allo stoccaggio finale.

Tutti i prodotti ottenuti con questo processo si caratterizzano per il loro pH tendenzialmente neutro. Il processo, totalmente automatizzato, avviene in ambiente sterile.